"C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica:
"LA VOLONTA'"
  - Albert Einstein
-


 


Una bici la si ama come l’ ultima delle fantasie. C’e’ uno scatto che ti chiama e il traguardo arriverà. Paolo Conte


Come la vocazione sacerdotale anche il richiamo del pedale non deve essere un mestiere, bensì una missione. Ci si dedica allo sport perchè si deve rispondere ad una sfida verso se stessi, prima che con gli altri. Alfredo Martini
 
 

 

09/07/2017 - STRADA - GF La legendaria Charly Gaul Trento (TN)


La leggendaria Charly Gaul , siamo a Trento ed è la sesta tappa del Challenge Ale . Grande caldo il sabato con oltre 30 gradi mitigati la domenica da un forte temporale la sera prima , 22 gradi ma 70% di umidità accolgono i 2500 atleti , 1000 in più dell'anno precedente, nella bellissima piazza duomo . I nostri atleti, Leprotti e Dianati optano per il medio con 55 km e ben 2000 mt di dislivello con la salita del Bondone da farla da padrone. Ottima la prova di Leprotti che chiude appena fuori i 100 assoluti , mentre Dianati raggiunge il proprio obbiettivo che era di concludere entro le 3 h . Ci si vede tra una settimana a Treviso per la Pina!! Guardate le foto.


08/07/2017 - MTB - Dolomiti Superbike Villabassa (BZ)


Dal fantastico racconto dell' unico partecipante per Speed Bike Federico Querzoli : Eccomi qua, nell'incantevole Val Pusteria per la 23' edizione della Dolomiti Superbike! Villabassa per un'intero week end diventa il regno di bikers provenienti da tutta Europa, che insieme alle loro famiglie ed amici riempiono di passione ed entusiasmo questo storico borgo nel cuore delle Dolomiti! Esattamente 3 anni fa, su questi sentieri mi sono innamorato della bicicletta, ed ecco perché ho deciso di iscrivermi per la 2' volta a questa gara. Al momento dell'iscrizione decido per il percorso lungo, 113 km per un dislivello di 3357 metri da pedalare in senso orario, 4 salite tra cui la lunghissima ascesa al Monte Elmo. Tardiva fu l'iscrizione....quindi: pettorale 3599 e penultima griglia. Le iscrizioni sono state chiuse a 5000 per percorso. Quest'anno sono più allenato e merito di tutti i consigli che i miei compagni di 'avventure' mi hanno impartito nell'ultimo anno, posso dire di avere anche un pelo di esperienza in più! Il sole bacia le vette e si preannuncia una giornata fantastica. Alla partenza sono emozionato come al primo giorno del liceo, tanto che sbaglio griglia e me ne accorgo solo dopo qualche minuto. Il via diventa una liberazione! Parto forte ma non a tutta, voglio provare a superarne il più possibile per poi non trovarmi bloccato alla prima discesa. Ottima scelta, ne passo parecchi e trovo solo un piccolo ingorgo. Le gambe girano, continuo a spingere e anche i 10 distruttivi km di salita al monte Elmo li metto nel sacco ed inizia la seconda metà di gara. Direzione Baranci sulla carta meno lunga, ma gli ultimi 700 metri sono un mix di sassi e radici, il tutto condito da pendenze allucinanti. È un GPM nel vero senso della parola, i bordi del sentiero sono pieni di tifosi, parenti ed amici che incessantemente incitano tutti i partecipanti! Sui lati chi non ce la fa sale a piedi. La mia famiglia mi aspettava in cima, loro sono la mia forza in più, e quindi mi lancio come un pazzo e riesco ad arrivare in cima senza mai mettere piede a terra! Da pelle d'oca! Cuore a 194bpm! Ok....le mie gambe sono finite....ma che soddisfazione!! Discesa, poi 30 km sull'agonica ciclabile ghiaiata di Dobbiaco tutta in mezza salita al 2/4%, per non perdere il gruppo divento matto! Infine: l'ascesa a Prato Piazza, ormai non ne ho più....da un bel pezzo!! Limito i danni nei 7km di salita e recupero un po' in discesa. Inizio a vedere il centro di Villabassa, tutta l'adrenalina si trasforma in emozioni, mi viene da piangere....anzi non mi vergogno a dirlo, piango!! Sono arrivato!!! Ce l'ho fatta!!!! 6 ore e 24 minuti, 388 assoluto e 38 di cat!! Quando la mia morosa legge sul sito della manifestazione e mi avvisa del piazzamento, rimango sorpreso anch'io!! Ma se anche fossi arrivato 2000 assoluto, sarebbe stato una FIGATA ugualmente!! W la Dolomiti!! W la bici!!!!! Guardate le foto.


08/07/2017 - STRADA - Circuito Riolo Terme (RA)


Criterium Nazionale 2° serie Uisp, circuito collinare di 14 km da ripetere varie volte. Cielo sereno e quasi 40 gradi. Partecipa per Speed Bike Pola Patrick per la cat. V1, sempre più forte che mai e per poco non porta a casa il tricolore ottenendo un brillantissimo 2° posto. Guardate le foto.


02/07/2017 - STRADA - Maratona Dles Dolomites La Villa (BZ)


Dal bellissimo racconto del nostro Frigo Enrico, unico partecipante per Speed Bike a questa incredibile manifestazione ; E alla fine la data è arrivata, Maratona delle Dolomiti ci siamo! 29 giugno si sale a Corvara e con la scusa del mio 51mo compleanno si approfitta per qualche giorno di ferie per prendere confidenza con l'altitudine.Il clima che si respira in zona è veramente entusiasmante, centinaia di ciclisti da tutto il mondo che si affollano sulle varie salite, Gardena, Pordoi, Falzarego sono tutto un brulicare di biciclette, uno spettacolo!Le previsioni sono abbastanza favorevoli, non si prevede pioggia ma le temperature si abbasseranno. Domenica mattina tutti in griglia e si parte! Tutto fila via senza problemi e anche nelle discese riesco a non farmi superare da troppi ciclisti. Sul Pordoi incontro Bettini affiancato da Sir Braddley Wiggins, una bestia di uomo, enorme e anche un po' sovrappeso. Proseguo con loro per poi andar su del mio ritmo. Alla fine del Sella Ronda sono in netto anticipo sul mio tempo dell'anno precedente, 2 ore e 32 contro le 3 ore del 2016. In effetti forse ho un po' esagerato, ma visto che il mio misuratore di potenza si era scaricato proprio il giorno prima avevo deciso di seguire il motto del Lepre 'si pedala a sensazione' (cioè andatura ingnorante)...mai decisione si sarebbe rilevata così tragica...Tutto ok fino al Giau, inizia la salita e comincio avvertire strani segnali...è ora di ingurgitare qualcosa e per poco non mi cappotto in bicicletta appena il gel arriva nello stomaco...ok la diagnosi e sicura: sono in crisi! Mi assale lo sconforto, sono a metà Giau (10 km al 10%) e sto salendo ai 7kmh...nessuna possibilità d'uscita, nessuno ti può aiutare, devo arrivare assolutamente al ristoro in cima al passo. Il Giau è il passo decisivo in questa maratona, più tardi mi racconteranno di ciclisti scesi dalla bici in preda a crisi di pianto...Comunque in qualche modo (con centinaia di ciclisti che nel frattempo mi superano inesorabilmente) arrivo in preda a visioni mistiche (Madonne, il mio Capitano degli Alpini e vari santi) arrivo in cima e mi fiondo sul ristoro...ma non riesco ad ingurgitare nulla... preso dallo sconforto provo con Coca Cola e limone e finalmente riesco a riprendermi. Giù verso Pocol e si inizia l'ultima salita verso il Falzarego e Valparola, anche qui grande sofferenza e dopo varie pause raggiungo la sommità. Ok è fatta devo solo scendere e tranne il Mur del Giat non ci sono più asperità. Grande tifo e gente che ti incita (e ti spinge) e anche il muro del Gatto è superato...Finita! tutto il vantaggio (oltre 45 minuti) se ne va e mi rimane il fatto di aver ridotto di 18 minuti il tempo dell'anno passato, chiudo in 7 ore e 14. Per la cronaca su circa 4400 partecipanti al lungo (138 km) quasi 1000 sono nella mia categoria (50-54)...che sia la vecchiaia che avanza e noi cinquantenni non vogliamo arrenderci ? Siamo già fenomeno di mercato, capacità di spendita e entusiasmo da ragazzini. Ci hanno già coniato un acronimo: MAMIL...Middle Age Man In Lycra...Guardate le foto.


02/07/2017 - STRADA - Circuito Campionato Nazionale Uisp Imola (BO)


Appuntamento tricolore assoluto Uisp, nel fantastico Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Percorso di 5 KM da ripetere 14 volte per la cat. Elite Sport con presente per Speed Bike il solo Patrick Pola. Gara molto veloce e combattuta con il meglio del ciclismo Uisp, questo a valorizzare pienamente il 9° posto del nostro Patrick. Guardate la foto.


01/07/2017 - STRADA - Circuito Fossò (VE)


Trasferta veneta per gli stradisti Speed Bike Ceneri e Tassi siamo in provincia di Venezia. Circuito di km 7,400 da ripetere 8 volte, quasi in 90 i partenti per la cat. Dai 45?49/50 ? 54. E? al 2° giro che evade la fuga decisiva di circa 20 unità ed è lesto Ceneri ad entrare e fare suo il 6° posto per la cat. 45-49, in gruppo Tassi. Guardate le foto.


25/06/2017 - MTB - Lessinia Legend Bosco Chiesanuova (VR)


Che fosse una gara solo per amanti della vera mountain bike si sapeva, ma ieri il meteo ha voluto mettere di fronte ai quasi 1.000 iscritti alla Lessinia Legend by Gist 2017, un'ulteriore elemento di difficolta'. La partenza dei 3 percorsi originariamente previsti (Extreme da 125 km, Marathon da 62 km e Classic da 42 km) è stata data alle ore 8:00 in punto in quel di Bosco Chiesanuova. Subito dopo il via una leggera pioggerellina ha accompagnato i partenti per qualche chilometro prima di tramutarsi in un vero e proprio nubifragio con grandine, fulmini e saette, nebbia fitta, raffiche di vento ad oltre 100 km orari. Con l'aumentare di quota si iniziava anche a registrare un progressivo e drastico calo delle temperature che, nella parte piu' elevata dell'altopiano situata ad oltre 1650 metri, si attestavano intorno ai 5 gradi. Una situazione veramente estrema che ha causato, oltre a diversi danni alle strutture situate nella zona di partenza ed arrivo, anche diversi smottamenti nella parte piu' ad ovest del tracciato e la caduta di alcune piante lungo il percorso. A questo punto il Comitato Organizzativo ha deciso, seppur a malincuore, di annullare il percorso marathon e di accorciare di 25 km l'Extreme. Ad affrontare questa difficile sfida per Speed Bike erano presenti in ordine di arrivo Querzoli, Munerati, Babina, Biondi e Boriani . Complimenti !!! Guardate le foto.


Pagina 5 di 2710   


 

 

 


    Speed Bike ASD 2012 © - Tutti i diritti riservati - P.I. 02345431205
 Area riservata